goldenreed9.jpggoldenreed6.jpggoldenreed5.jpggoldenreed8.jpggoldenreed1.jpggoldenreed2.jpggoldenreed3.jpggoldenreed7.jpggoldenreed4.jpg

Articoli

W IL GIRO CHE UNISCE

Chiara Corradi

con prefazione di Paolo Viberti

Dimensione: 17x24

Num. Pag. 128
Prezzo: Euro 13,00

ISBN: 978-88-99146-29-0


In questo libro – e non è assolutamente un caso – ciclismo e storia si danno la mano, procedendo di pari passo verso il riconoscimento e la connotazione di un Paese chiamato Italia. 

Il Giro, inteso come Corsa Rosa, altro non è che una delle tante sfaccettature di una Nazione che ha decretato ufficialmente la propria unità prima di essere unita. Già, perché la vera creazione di un Paese chiamato Italia non si ebbe certo nel 1861, quando grazie a un Garibaldi straordinario, dapprima mandato volutamente allo sbaraglio e poi usato e gettato nell’immondizia indifferenziata, i liberali di allora consegnarono lo Stivale ai Savoia senza preoccuparsi di che cosa pensassero le classi meno abbienti, che cercarono invero di rivendicare i propri diritti venendo per questo identificati come fomentatori di quello che i testi di storia chiamano il “brigantaggio”. “Delinquenti comuni”, dunque, e non invece “fedeli alle proprie tradizioni”...

“Come il Giro d’Italia ha festeggiato le ricorrenze dei cinquanta, cento e centocinquant’anni dell’Unità?”. Sulla base di questo quesito – al quale si è cercato di rispondere analizzando, anno per anno, i festeggiamenti dei giubilei dell’Italia unita e incrociando i risultati con le edizioni del Giro d’Italia – è incentrata tutta la ricerca, che viene suddivisa in tre capitoli: il primo dedicato al Cinquantenario del 1911, il secondo al Centenario del 1961 e l’ultimo al Centocinquantesimo del 2011.

Chiara Corradclasse 1990, vive a Parma dove fa la giornalista


Bradipolibri Editore SRL - P.IVA 08469780012 - C.F. 08469780012 - Per la corrispondenza: Casella Postale 7 - Via Dora Baltea, 16 - 10015 Ivrea - Privacy
Tutti i diritti riservati - All right reserved © 1999 - 2015 (Torino, Italy) - Tel. +39 0125 639428 - Fax +39 0125 632618 - E-mail edizioni@bradipolibri.it - PEC bradipolibri@pec.bradipolibri.it