ALTRI SPORT

DALLA VITA IN GIÙ - Giuliana Salce. Diario di una donna in marcia

Giuliana Salce

A cura di Fabrizio Càlzia

Dimensione: 15x21
Num. Pag. 128
Prezzo: Euro 12,00
ISBN: 978-88-88329-54-3
Immagini: No

Giuliana Salce è una campionessa. Una mamma. Una donna. Ha vinto i mondiali di marcia. Ha vinto la battaglia contro il doping. Ha vinto la battaglia per la vita. Sua. E di altri.
La vita di Giuliana Salce è una marcia. Una corsa ripida, una corsa in salita ma soprattutto una corsa a ostacoli. Quando gli ostacoli sono imprevisti e proditori si chiamano trappole. Trappole che nel caso di Giuliana hanno nomi e cognomi, ma soprattutto un comune denominatore, la violenza. La violenza subita sempre e solo là, dove meno te lo aspetti, fra le mura di una casa che, dopo, mai più verrà considerata la propria. La violenza degli uomini. O meglio, la violenza di bestie di sesso maschile.
La vita di Giuliana è una corsa vinta. Vinta grazie al coraggio, distillata attraverso una lealtà e una pulizia d'animo profonda e inattaccabile.
Giuliana ha anche sbagliato. Lei, proprio lei, che aveva combattuto il doping da campionessa mondiale della marcia, aveva finito per cadere nella trappola. Ma ne è uscita. Con la propria, grande forza. Ha preso e buttato via tutto: le fiale con il veleno, e tutti i pensieri, le parole, i fatti che le avevano avvelenato la vita. E ha trovato la forza per dare corpo e verbo alle sue ferite.
"Dalla vita in giù" è una spremuta di dolore. Ma non è un pianto, né un rimpianto. Piuttosto il resoconto lucido, drammatico, sensibile e sensato di una vita tornata in carreggiata. La vita di una donna ferita, segnata, ma non annientata.
"Dalla vita in giù" è la storia di una donna. Ma non è un libro femminista: come "Thelma e Louise" venne definito "Il film di due donne che piace anche agli uomini.", il libro di Giuliana coinvolge, interessa, piace alle donne. Ma anche agli uomini.

 
Fabrizio Càlzia, giornalista e scrittore genovese, è coautore di "Palla avvelenata, doping, misteri e morti sospette nel calcio italiano" e de "Il terzo incomodo, vita di Ferruccio Mazzola", entrambi pubblicati da Bradipolibri.